Pescara e Reggio Calabria restano in serie A

SERIE A

Resteranno quelle di Cagliari e Napoli Barrese (vincitrici dei propri gironi di serie A2) le uniche promozioni nella serie A del prossimo anno. Ad F&G S. Giorgio e Maran Spoleto, emerse dai playoff di serie A2, non è infatti riuscita l’impresa di eliminare Ponzio Pescara e Reggio Calabria, rispettivamente 11a e 12a classificata del massimo campionato. Abruzzesi e calabresi si sono infatti aggiudicati le sfide di ritorno sul terreno amico, confermando o ribaltando quanto espresso dalle gare di andata di sette giorni prima. Emozionante e spettacolare fino al termine dei supplementari la gara del Botteghelle vinta 7-5 da un Reggio Calabria sconfitto all’andata 2-0 dal Maran Spoleto e garantitosi la salvezza grazie alla provenienza da categoria superiore. Padroni di casa in vantaggio con Rodrigues ma poi raggiunti e sorpassati dagli umbri nell’arco di tre minuti grazie a Milani e Zancanaro. Pochi secondi ancora e Cruz annullava lo svantaggio. Poi un tiro libero calciato fuori da Zancanaro e l’espulsione di Fabiano Cavalli che lasciava il Maran Spoleto in inferiorità numerica e costretto così a subire il nuovo vantaggio del Reggio Calabria a firma di Nelsinho al 18°. Al rientro in campo il Reggio Calabria sembrava poter prendere il largo grazie alle reti di Gil al 6° e Tomadon al 17° trovando un 5-2 sinonimo di salvezza, senza tra l‘altro esser riuscito a sfruttare la seconda superiorità numerica susseguente all’espulsione di Bruno Cavallli. A 2′ dalla sirena il Maran Spoleto trovava la rete di Lara che, sommato al 2-0 umbro dell’andata, prolungava il confronto ai tempi supplementari. Prolungamento che registrava il recupero umbro, in rete per due volte, a cavallo dei supplementari, con Atkinson (nella seconda occasione con un tap-in vincente su respinta di Soso di un tiro libero) che riportava il risultato sul 5-5. La reazione del Reggio Calabria era vibrante e fruttava le reti salvezza con Gil al 47° e con un tiro libero di Diogo Lanconi a 2′ dal termine. La storia dunque si ripete: calabresi, dopo 12 mesi, ancora salvi grazie ai playout, spareggio risultato fatale invece al Maran Spoleto per il secondo anno consecutivo. Più agevole il pomeriggio del Ponzio Pescara dello squalificato Marzuoli, grazie anche al 2-1 esterno centrato sabato scorso sul campo del F&G S. Giorgio. Gli abruzzesi si sono ripetuti al Palarigopiano superando per 5-1 i marchigiani andati al riposo già sotto di 5 reti, grazie anche ad una tripletta del bomber di casa Manzali.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.