Spagna troppo forte, l’Italia è seconda

UEFA FUTSAL CHAMPIONSHIP

La Spagna si conferma campione europea di Futsal battendo l’Italia 3-1 nella finale giocata a Gondomar.
Quarto titolo
Álvaro, in grandissima forma, mette Marcelo in condizione di sbloccare il risultato per poi creare anche l’azione del raddoppio di Daniel. Il capitano della Spagna Javi Rodríguez segna il terzo gol iberico prima della rete della bandiera realizzata dal portiere azzurro Alexander Feller. La Spagna vince così il quarto titolo europeo sui sei totali.
Álvaro attivo
I campioni in carica partono forte con Álvaro molto attivo. Jordi Torras ruba un pallone a Saad Assis e impegna Feller. In contropiede Adriano Foglia va vicino al gol, mentre il tiro di Assis è alzato oltre la traversa da Luis Amado. Marcelo diventa poi il secondo giocatore in tutto il torneo a battere Feller con un colpo di testa sul secondo palo dopo un gran numero di Álvaro. Nando Grana prova subito a rispondere, ma Amado sfiora di quel tanto che basta per deviare il pallone a lato. L’Italia finisce la prima frazione in attacco e Amado deve intervenire anche su Foglia, Carlos Morgado e Vinicus Bacaro.
Raddoppio
E’ però la Spagna a segnare ancora dopo l’intervallo. Feller respinge un tiro di Álvaro, ma il pallone finisce a Daniel che insacca e raggiunge Predrag Rajić e Cirilo al vertice della classifica dei cannonieri del torneo con cinque centri. Anche i tentativi di Sandro Zanetti e di Edgar Bertoni si infrangono su Amado.
Gol del capitano
Rodríguez, 33 anni, aveva già vinto due Europei in carriera, ma senza mai segnare in finale. Il capitano si blocca però sul passaggio di Marcelo portando la Spagna avanti di tre gol. Amado continua a superarsi sui tiri Azzurri ma non può nulla su quello del portiere Feller dalla distanza. Alessandro Nuccorini tenta il tutto per tutto togliendo anche il portiere, ma la Spagna è troppo forte e esperta per sprecare i due gol di vantaggio. Il sogno azzurro svanisce, sono gli iberici a salire di nuovo sul tetto d’Europa.

Uefa.com

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.