Final Four Coppa Italia di Serie B. Successo del Citta di Gragnano (2-0 sulla Coop Atlante)

COPPA ITALIA

Parte la gara con i partenopei subito aggressivi ma la prima occasione da gol la ottiene l’Atlante con Leandro che dopo due minuti si trova a tu per tu con Vittiello e prova ad infilarlo con un diagonale di precisione ma la mira è sbagliata. Al 3° ancora grossetani pericolosi con Martinez che si vede respingere dal portiere avversario un tiro potente scagliato dal limite dell’area. Ancora Leandro vicino al gol al 7° quando si libera di un difensore a ridosso dell’area avversaria e prova ad infilare Vittiello con una girata insidiosa ma debole che, non sortisce l’effetto desiderato. Al 10° la prima vera occasione da rete per il Gragnano con il bomber Faoro, autore di una tripletta in semifinale, che si libera di due avversari sulla fascia sinistra e lascia partire una stilettata in diagonale che supera Maykon ma esce di un soffio. Al 12° è ancora Martinez a sfiorare il gol del vantaggio con un bel diagonale che sfiora il palo alla sinistra del portiere avversario e due minuti più tardi Federico Fruzzetti centra il palo con una botta da quindici metri. Al 15° però si sblocca il risultato in favore del Gragnano con un bel gol di Faoro che finalizza una bella azione di contropiede. Inizia l’assedio dell’Atlante nella metà campo avversaria ma la porta dei campani sembra stregata, grazie anche all’ottima prestazione del portiere Vittiello, e il primo tempo si chiude con il vantaggio di misura del Città di Gragnano. Ripresa e dopo solo un minuto il Gragnano raddoppia con Shmitt che infila da due passi l’innocente Maykon. I toscani sono costretti a fare la gara per rimontare il doppio svantaggio ma si scoprono spesso lasciando agli avversari tante occasioni per il contropiede, l’arma migliore dei campani. Sono comunque loro ad avere diverse occasioni per accorciare le distanze ma la retroguardia campana c’è e concede davvero poco agli avversari quando arrivano a ridosso dell’area del Gragnano. Al 13° ancora Martinez prova la soluzione di potenza dalla distanza ma ancora una volta Vittiello, migliore in campo insieme con Faoro, si oppone negandogli la gioia del gol. E sempre Martinez sciupa una ghiotta occasione al 15° quando solo davanti al portiere avversario centra la sagoma invece della porta. Il tecnico dei grossetani prova anche la carta del portiere di movimento ma la difesa campana è davvero insuperabile e riesce sempre a contrastare le offensive avversarie. Alla fine il Città di Gragnano chiude la gara con il risultato di 2-0 in proprio favore aggiudicandosi l’ambito trofeo, il primo della loro storia. Una vittoria sofferta ma meritata per la squadra di De Angelis che ha mostrato un’ottima organizzazione di gioco nella due giorni di gare.
COOP ATLANTE – CITTA’ DI GRAGNANO 0-2 (0-1)
COOP ATLANTE: Di Gesaro, Lisi, Rabai, Mantiloni, Fruzzetti G., Leandro, Strambaci, Martinez, Umalini, Everton, Fruzzetti F., Maykon. All.: Angioloni.
CITTA’ DI GRAGNANO: Cesarano, Ruggiero, Santoro, Palumbo M., De Rosa, Avellino, Lorenzi, Simon, Schmitt, Mansi, Faoro, Vittiello. All.:De Angelis.
MARCATORI: 15° Faoro (G) del p.t.; 1° Schmitt (G) del s.t.
ARBITRI: Giada (Mestre) e Lena (Treviso)
AMMONITI: Martinez (A), Lorenzi (G)
TIRI LIBERI: 0/0 – 0/0
NOTE: Spettatori 400 ca.; presenti in tribuna i Consiglieri nazionali della Divisione calcio a cinque Alfredo Zaccardi e Alfonso Velez, e il Commissario CAN 5 Andrea Lastrucci.

ALBO D’ORO COPPA ITALIA B

1998-99 Arzignano

1999-00 Sisas Perugia

2000-01 Luparense

2001-2  Iula Matera

2002-3 Giemme Reggio Emilia

2003-4 Bisceglie

2004-5 Pro Scicli

2005-6 Canottieri Belluno

2006-7 Città di Gragnano

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.